Danza e Movimento Creativo

 Tutti i bambini sono dei gran danzatori, lo sono mentre saltano, corrono, rotolano, scivolano. Essi conoscono già la bellezza della danza e del movimento, ma la disimparano presto perché il nostro sistema educativo sociale tende a imbrigliare il loro movimento libero e creativo.

La danza e il movimento avvicinano i bambini abili ed in ugual modo i bambini diversamente abili, ad un’arte in grado di relazionarli in modo sensibile e profondo , portandoli a conoscere, a vivere e ad apprezzare il proprio corpo e quello dell’altro. L’arte del movimento, infatti, non si basa sulla logica di competizione e rivalità che permea la società moderna, ma vuole sviluppare l’atteggiamento e l’amore della creatività. La danza ci fa conoscere la magia di condividere qualcosa che va oltre il gesto e l’immagine, qualcosa che nasce dal cuore e che si trasforma in movimento, in una comune quanto personale creazione.

OBIETTIVI GENERALI

Questa disciplina propone un percorso volto alla valorizzazione dell’esperienza soggettiva del bambino anche con diverso grado di abilità cognitiva o motoria, sul piano corporeo, emotivo e relazionale, promuovendo e stimolando una percezione dei propri stati psicofisici per un migliore sviluppo delle proprie competenze comunicative ed espressive. Si scoprirà che la danza attinge al mondo interiore ed alla propria creatività che porta alla creazione non di una danza, ma di tante danze nel rispetto delle differenze e delle possibilità di ciascuno.

 

 

OBIETTIVI SPECIFICI

  1. Sviluppo di competenze nell’area individuale
    • Stimolare e scoprire il piacere del movimento corporeo
    • Scoprire I principi comuni a tutta la buoan danza quail: respire, percezione,sensorialità, sensibilità, radicamento, peso, dinamica, tempo, spazio,ecc
    • Acquisire competenze motorize di base
    • Coordinazione motoria
    • Acquisire competenze creative del soggetto per il raggiungimento di una soddisfacente identità psico-corporea

 

  1. Sviluppo di competenze nell’area sociale
    • Favorire l’incontro con l’altro per un accrescimento sia interpersonal che gruppale attravrso l’uso della danza e del movimento (dialogo motorio)
    • Educare all’ascolto di sè e dell’altro
    • Scoprire e conoscere I tempi del gruppo
    • Integrazione
    • Sintonia e sincronia con l’altro
    • Scoperta dell’altro come soggetto necessario per attività che da soli non si potrebbero svolgere
    • Favorire l’integrazione di bambini stranieri e di bambini diversamente abili

 

  1. Sviluppo di competenze emotive
    • Accrescere l’autostima di ciascuno per creare le basi per l’autonomia personale.
    • Favorire Sviluppo della creatività personale del singolo e in rapporto al gruppo.
    • Accrescere Sviluppo delle modalità di comunicazione emotiva attraverso il piacere cinestesico e l’impiego di musica e ritmi.
    • Canalizzazione degli impulsi e dell’emotività attraverso l’utilizzo di materiali (oggetti mediatori) e di giochi ritmic

METODOLOGIA

Il percorso prevede l’utilizzo della tecnica della DanzaMovimentoTerapia metodologia Maria Fux dando importanza alle forme ed ai colori del corpo e della danza, grazie all’aiuto di alcuni semplici materiali come stoffa e teli colorati, elastici, elementi provenienti dal mondo della natura, etc. Ogni incontro sarà strutturato in tre fasi: accoglienza, fase esplorativa, rituale finale, attraverso il supporto della musica e del ritmo. L’attività si sviluppa attraverso un dialogo corporeo nel quale il bambino utilizza il simbolismo del movimento, la mediazione con i materiali.

Il progetto si rivolge a tutti i bambini ,anche in condizioni di svantaggio psicofisico, disagio sociale e diversamente abili.